La Fondazione Vittorio di Colbertaldo nasce nel 1984 con lo scopo di valorizzare e promuovere le opere dello scultore forlivese, conosciuto a livello mondiale soprattutto per le sue realizzazioni monumentali.

“Nel tempo in cui si ricerca in ogni manifestazione dell’uomo la conferma dell’alienazione e dell’incomunicabilità, quasi caratteristiche basilari della “condizione umana”, Vittorio di Colbertaldo smantella le barricate dei luoghi comuni e degli slogan e , con l’irruenza all’antica di questo suo monologo, erompe in un dialogo appassionato coi contemporanei.

I protagonisti delle imprese, che il nostro Autore conduce così con la penna come con la stecca e con lo scalpello, sono l’uomo e il monumento: personaggi che non facilitano l’opera del loro autore, perchè ritenuti demodès ed evitati da chi scrive d’arte e di uomini.

Vittorio di Colbertaldo, attraverso il monumento, vuole rivalutare l’uomo, difendendo non i personaggi di un’epoca, ma l’uomo di sempre. Lo difende contro la tentazione, che lo insidia in ogni tempo, a sofisticare la sua natura, la sua forza vitale.”

VITTORIO DI COLBERTALDO - ”I MONUMENTI E L’UOMO “

CINO DEL DUCA EDITORE - MILANO - PARIGI 1967

 

L’uomo vive,

vive come uomo,

in forza di segni significanti e dei loro simboli,

da lui stesso creati.


Camillo Pellizzi